Scadenza presentazione domande: 31/12/2022

La Provincia di Arezzo – Servizio Pari Opportunità e controllo fenomeni discriminatori, come azione previste all’interno del progetto “Mind the STEM Gap” cofinanziato dal Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo 2014-2020, ha pubblicato un bando per l’assegnazione di borse di studio a studentesse iscritte al primo anno di corsi universitari afferenti a materie STEM (Scienze, tecnologia, ingegneria e matematica).

Requisiti di partecipazione:

  • Studentesse già iscritti, o che intendono iscriversi al Primo anno di Università per l’anno accademico 2022/2023 in un Corso di Laurea di primo livello (O a Ciclo Unico), afferente alle discipline STEM (Vedi elenco allegato)
  • Essere residenti o domiciliate nella Provincia di Arezzo
  • Aver superato almeno un esame in tale Corso di Laurea, entro il 31 maggio 2023

Modalità e termini di presentazione delle domande:

  • La domanda di partecipazione dovrà pervenire all’ente (Provincia di Arezzo) entro il termine ultimo del 31 dicembre 2022, completa di tutta la modulitica richiesta: Domanda di Partecipazione + Copia del documento d’indentità (in corso di validità) + Scheda d’iscrizione FSE
  • Per i dettagli relativi alle modalità di invio si prega di prendere visione del BANDO

Info extra:

  • Saranno escluse le domande giunte oltre il termine previsto e/o incomplete e/o non debitamente sottoscritte dal richiedente e/o non in possesso dei requisiti richiesti da bando
  • Gli incentivi relativi al presente bando NON SONO CUMULABILI con altri interventi, incentivi o Borse di Studio erogate a vario titolo per il Diritto allo Studio Universitario (DSU).
  • Nella formulazione della graduatoria avrà peso anche l’ISEE, privilegiando le studentesse con ISEE inferiore. E’ comunque possibile presentare domanda anche senza indicare l’ISEE ma in quel caso, le domande saranno collocate in coda in ordine cronologico di arrivo.
  • Risulteranno beneficiarie della borsa di studio di 1.000€ (al lordo degli oneri previsti dalla normativa vigente), le prime 42 studentesse della graduatoria che dovranno altresì fornire documentazione comprovante: l’avvenuta iscrizione, l’avvenuto superamento di almeno un esame entro il 31 maggio 2023, copia dell’attestazione iSEE dichiarata al momento della domanda e la dichiarazione attestante di non aver beneficiato di altri incentivi per il Diritto allo Studio.

N.B La lettera del bando è fondamentale e si raccomanda di visionarlo con attenzione!!!