Scadenza: 10 ottobre 2019, ore 14:00 ON LINE

Uscito il 4 settembre il tanto atteso Bando orinario di Servizio Civile Universale in scadenza il 10 ottobre 2019.
Tutti i dettagli ed il bando sono consultabili nel sito: QUI

Doppio appuntamento di approfondimento ad Informagiovani: 18 settembre (presentazione generale) e 2 ottobre (incontro con gli Enti). Ecco i dettagli degli incontri: QUI

 ⇒ Ecco l’elenco sintetico dei 50 progetti che riguardano Arezzo e provincia: QUI 

⇒ Di seguito inoltre abbiamo realizzato per voi la sintesi del Bando

Info di base:

  • età tra i 18 e i 28 anni
  • periodo di impiego in servizio 2019/2020
  • durata del servizio tra gli 8 e i 12 mesi
  • orario di servizio non inferiore alle 25 ore settimanali
    assegno di 439,50 euro mensili, più, per l’estero, un’indennità giornaliera dai 13 ai 15 euro a seconda del Paese di destinazione
  • la domanda deve essere presentata entro le ore 14:00 del 10 ottobre 2019 esclusivamente on line con SPID (sistema indentità digitale)
  • la data di avvio in servizio dei volontari è diversa per ciascun progetto, ma in ogni caso entro il 30 aprile 2020

Requisiti di ammissione:

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
  2. aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  3. non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Non costituiscono cause ostative alla presentazione  della domanda di servizio civile:

  • aver interrotto il servizio civile nazionale o universale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente;
  •  aver interrotto il servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a 6 mesi;

aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani”, nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace.

Sintesi del bando integrale 
Pubblicazione info da parte degli enti promotori → gli enti promotori di progetti pubblicheranno in home page dei propri siti internet, l’elenco dei progetti di propria competenza, una scheda sintetica del progetto (a scelta anche il progetto integrale), link alla piattaforma DOL (Domanda On Line), giorni e orari di apertura delle proprie sedi.
Presentazione della domanda → la domanda dovrà essere inviata direttamente all’ente che realizza il progetto esclusivamente attraverso la piattaforma DOL.

  1. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia potranno presentare domanda esclusivamente tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)
  2. I cittadini appartenenti ad un Paese dell’unione Europea diverso da Italia, Svizzera, Islanda, Norvegia, e Liechtenstein e i cittadini extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, potranno presentare la domanda senza SPID, ma richiedendo delle specifiche credenziali QUI

Procedure selettive → la selezione dei candidati è effettuata dall’ente che realizza il progetto prescelto. L’ente pubblica nella home page del proprio sito internet il calendario dei colloqui selettivi almeno 10 giorni prima del loro inizio. I candidati dovranno attenersi a tempi, luoghi e procedure selettive fornite dall’ente, in ogni caso in lingua italiana.
I candidati a cui verrà assegnato un punteggio inferiore a 36/60 saranno considerati non idonei. Il termine per la trasmissione delle graduatorie è il 31 dicembre 2019 
Alcuni dettagli operativi→ I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali o con un monte ore annuo di 765 ore per i progetti di 8 mesi e di 1145 ore per i progetti di 12 mesi.  L’inizio del servizio varia a seconda dell’ente, ma comunque non oltre il 30 aprile 2020.
Il rapporto di servizio civile si instaura con la sottoscrizione, da parte del giovane selezionato, del contratto che fissa l’importo mensile per lo svolgimento del servizio a 439,50 euro a cui si aggiunge, per i volontari impegnati in progetti che prevedano una permanenza all’estero, un’indennità aggiuntiva (che varia a seconda del paese estero) oltre che il vitto e l’alloggio (fatta eccezione di cittadini che abbiano la residenza nel paese estero). Per i volontari è prevista anche un’assicurazione relativa ai rischi. 
Misure aggiuntive→ alcuni progetti prevedono misure aggiuntive che possono essere di 2 tipologie:

  • un periodo di servizio in un altro Paese dell’Unione Europea, pari a 1,2, o 3 mesi o in alternativa un periodo di tutoraggio finalizzato a facilitare l’accesso al mercato del lavoro pari a 1, 2 o 3 mesi;
  • modalità e strumenti per favorire la partecipazione ai progetti di servizio civile universale di giovani con minori opportunità