Nell’ambito dei progetti di mobilità per studenti e personale dell’istruzione superiore, il programma Erasmus Plus offre la possibilità a:

   – studenti e personale dell’istruzione superiore;

   – studenti e personale IFP;

  –  personale scolastico;

   – personale dell’istruzione per gli adulti

di partecipare a

– un periodo di studio all’estero presso un istituto d’istruzione superiore (IIS) da 3 a 12 mesi.

–  un tirocinio (collocamento) all’estero presso un’impresa o altro posto di lavoro di interesse da 2 a 12 mesi.

un periodo di insegnamento all’estero (sia per docenti che per personale d’impresa) in qualsiasi ambito tematico/disciplina accademica. Da 2 giorni a 2 mesi per almeno 8 ore a settimana.

un periodo di formazione all’estero(per personale docente e non docente di istruzione superiore, escluse conferenze, inclusi periodi di osservazione) da 2 giorni a 2 mesi.

I singoli non possono partecipare a questo tipo di progetti di mobilità internazionale.

Si deve sempre fare riferimento a un’organizzazione inviante e ad una organizzazione ospitante che siano un IIS, titolari di una Carta Erasmus per l’istruzione superiore (CEIS).

Nel caso dei tirocini per studenti e mobilità del personale, l’organizzazione ospitante può anche essere qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o in settori quali l’istruzione, la formazione e la gioventù.

Per poterti far accedere a queste linee di sovvenzione e permetterti un periodo all’estero, il tuo istituto deve quindi muoversi attraverso due canali:

– carta Erasmus per l’istruzione superiore (CEIS)

Ogni anno, la Commissione europea tramite l’ Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (LINK) pubblica uno specifico invito a presentare proposte disponibile sul sito internet dell’Agenzia esecutiva.

– Certificazione di Consorzio di Mobilità per l’istruzione Superiore

Per organizzazioni che fanno domanda a nome di un consorzio di mobilità nazionale. Questo Certificato è assegnato dalla Agenzia Nazionale (link)

Per ulteriori informazioni riguardo questa azione si deve controllare la parte della guida Erasmus Plus “Azione 1” . Per l’accreditamento del proprio ente si può consultare la parte C della guida.